Arte: notizie e novità  •  Artisti  •  Featured

4 artisti di Singulart riflettono sull’ambiente

Di fronte a eventi di carattere ambientale che evidenziano la maestosità ma anche la fragilità della natura, non potevamo rimanere in silenzio.
Così, abbiamo raccolto opere d’arte e commenti di alcuni nostri artisti per i quali gli elementi naturali, l’ambiente e il cambiamento climatico sono temi centrali.

Dopo gli incendi che hanno devastato l’Australia, le politiche distruttive di Bolsonaro nei confronti della foresta pluviale e dei popoli natii dell’Amazzonia, lo scioglimento sempre più rapido dei ghiacciai in Antartide, le questioni ambientali hanno finalmente acquistato rilievo sui media, nelle discussioni politiche e anche nel mondo dell’arte.
Ecco 4 artisti di Singulart il cui lavoro ha qualcosa da dire proprio su questi temi.

1. Orlanda Broom – ambiente e attualità

Orlanda Broom è una celebre artista britannica che produce opere raffiguranti un mondo naturale fantasioso. I suoi sono lavori che seducono lo spettatore attraverso due concetti apparentemente antitetici: bellezza ed oscurità.
L’obiettivo della sua arte è mostrare come un bene atemporale, qual è la natura, rischi di essere costantemente corrotto e minacciato nella sua purezza dalle azioni umane:

“I miei paesaggi attingono a un amore profondissimo per la natura. Ne celebrano la bellezza, ma cercano di considerare anche l’enorme perdita, alla quale assistiamo quotidianamente, di luoghi selvaggi.”

2. Philip Govedare – l’arte, un manifesto per l’ambiente

Il pittore statunitense Philip Govedare vede la sua arte come “una risposta al paesaggio che abitiamo in tutta la sua complessità e i suoi significati stratificati”. La sua pittura paesaggistica suggerisce luoghi che sono al tempo stesso visivamente accattivanti ma anche densi di riflessioni sull’ambiente, sulla proprietà e sullo sviluppo delle nostre risorse. Più che un’interpretazione del mondo, la sua arte funge da trasposizione della preoccupazione dell’artista per la condizione del paesaggio e della natura nel mondo contemporaneo.

3. Peter Finnemore – fotografie per riflettere

Peter Finnemore è un fotografo gallese che, tramite il suo lavoro, indaga i legami consci e inconsci dell’essere umano con l’ambiente circostante. La sua serie “Zen Gardener”, realizzata nelle zone desertiche nei pressi di Saragozza, in Spagna, racconta come le politiche dei governi su un bene prezioso come l’acqua, la sua scarsità in alcune parti del mondo e come dobbiamo aspettarci che i cambiamenti climatici influiscano su questa nostra risorsa.

4. Anett Münnich – mai senza natura

“La natura è uno spazio prezioso che permette di scoprire qualcosa di nuovo e di reinterpretare i propri ricordi.”

Un profondo amore per il verde guida tutto il lavoro della pittrice tedesca Anett Münnich. Affascinata dlla stratificazione presente in natura, l’artista esamina le tracce della nostra civiltà su alberi di 500 anni per analizzare il rapporto tra l’uomo e l’ambiente che lo circonda e protegge da sempre. La grande capacità di Anett Münnich risiede nel saper infondere ai propri lavori osservazioni personali e i ricordi che non schiacciano il soggetto ma lo esaltano. Così la memoria di un momento si trasforma in linee verticali che sfociano in fronde fitte e scure o in tronchi che si slanciano verso il cielo.

Per continuare a perdersi nella natura e nelle sue molteplici declinazioni nel mondo dell’arte, dai un’occhiata alla nostra collezione The Environment and Art .

Immagine di copertina: ‘Wald 03’ (2017) by Jürgen Bartenschlager

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.